Il mondo…

estrellas de amor

A un uomo del villaggio di Neguá, sulle coste della Colombia, accadde di salire fino in cielo.

Al suo ritorno, raccontò. Disse che di lassù era stato a guardare la vita degli uomini. Disse che siamo un mare di fuocherelli.

«Il mondo è fatto così», rivelò. «Un mucchio di gente, un mare di fuocherelli.»

Ogni persona brilla di luce propria in mezzo a tutte le altre. Non esistono due fuochi uguali. Ci sono fuochi grandi e fuochi piccoli e fuochi di tutti i colori. C’è gente di fuoco sereno, che non si cura del vento, e gente di fuoco pazzo, che riempie l’aria di faville. Certi fuochi, fuochi sciocchi, non fanno lume né bruciano. Ma altri ardono la vita con tanta passione che non si può guardarli senza strizzare gli occhi; e chi si avvicina va in fiamme

Eduardo Galeano

Benvenuto nel mio cuore

amor-mano.jpg

Carissimi,

devo ricominciare ma con la consapevolezza che un po di me è uscito con myblog.

Un po del mio cuore, un po del mio amore…

Mi viene alla mente un brano de Borges:

Pensai ad un mondo senza memoria, senza tempo; considerai la possibilità di un linguaggio che ignorasse i sostantivi, un linguaggio di verbi impersonali o di indeclinabili epiteti.
Così furono morendo i giorni…

Ed adesso torno perchè capisco che non è finito tutto.

Ci vuole Amore nel mondo!

È necessario imparare ad Amare perché nel nostro mondo manca molto Amore, e è necessario tornare a tendere per mano ed offrire qualcosa per mangiare, per sopravvivere, ed inoltre un Sogno, un Ideale.

È necessario un Amore che ci faccia vincere la paura di dare, dare generosamente la cosa migliore che abbiamo, dare una carezza, dare un sorriso, dare denaro che quasi è la cosa più semplice, attenzione, tempo, fede, fiducia, quello che sia… ma Dare.

Abbiamo bisogno dell’amore che ci pulisca del fango del materialismo, quello che ci parli di ricevere, di essere amati, bisogna disinquinarsi, e dando e vuotarci entrerà di nuovo non soltanto il canto degli uccelli e dei fiumi, bensì le voci dei quelli che soffrono; ed amarli, e con essi Amare la Storia, non quella dei confronti bensì quella delle unioni, già rozza di guerre!.

L’amore che lascia agli altri vivere in libertà è necessario.

Ci sono guerre, perché ci siamo dimenticati di Amare con maiuscole, Amare le speranze, le nostre e quelle degli altri: i versi che non abbiamo scritto mai ma scriveremo, i baci che non abbiamo dato ma daremo, i discorsi che non abbiamo potuto pronunciare ma che torneremo a mettere in ginocchio e gli occhi nelle stelle, e nascerà il senso sacro dalla vita.

L’amore che ci fa sentire, e trovare di nuovo a Dio.

Niente è perso!

Io vengo ad offrire il mio cuore!

Nunziartina

 

 

Sereno Natale per tutti!

Cuando-nacio-Jesus-2.jpg

Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna.


Giovanni 3 16-18


…Fa che sia Natale ogni giorno 

grazie a Dio è Natale… 

Dalla canzonThank God It’s Christmas.


 

 

Che Gesù bambino possa rinascere  in ogni cuore.

Tanti auguri di un Sereno Natale per tutti


angioletto.jpg